Orecchiette con salsiccia, finocchietto selvatico e tarallini pugliesi
date_range ,
perm_identityda Pinto's Blog

Orecchiette con salsiccia, finocchietto selvatico e tarallini pugliesi

Un primo piatto saporito, semplicissimo, con un tocco originale e sorprendente!

Le orecchiette con salsiccia fresca e finocchietto selvatico sono un piatto gustoso che sa di primavera, arricchito dall'aggiunta di briciole di tarallini tradizionali pugliesi.

L'usanza di aggiungere a completamento di primi piatti molto semplici pangrattato, oppure briciole di pane fritto, ha origini molto antiche ed è ben radicata nella cultura gastronomica del sud Italia, in particolare di Sicilia e Basilicata. Era un modo per arricchire piatti poveri che con questo piccolo espediente diventavano più saporiti.

È proprio a questa tradizione che si ispirano le orecchiette con salsiccia e finocchietto; un piatto che si completa con le briciole di friabilissimi tarallini pugliesi tradizionali (disponibili nello shop online) che aggiungono gusto e consistenza.

Un primo piatto allo stesso tempo semplice e originale con cui stupirete i vostri ospiti con pochi minuti di preparazione.

Orecchiette con salsiccia, finocchietto selvatico e briciole di tarallini: la ricetta

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Mondate e affettate finemente il cipollotto. Fatelo dorare in una capiente padella con poco olio. Aggiungete quindi la salsiccia privata del suo budello e fate insaporire sgranando con una paletta di legno. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.
  2. Cuocete le orecchiette in acqua bollente e salata per il tempo di cottura indicato sulla confezione. Scolatele bene al dente e trasferitele in padella insieme al condimento aggiungendo qualche cucchiaio della loro acqua di cottura. Fate insaporire.
  3. Levate dal fuoco e aggiungete generoso finocchietto selvatico, una spruzzata di pepe e i tarallini tradizionali pugliesi sbriciolati grossolanamente con le dita. Mantecate.
  4. Impiattate e ultimate con un po' di finocchietto fresco, ancora briciole di tarallini e un giro di olio extravergine di oliva a crudo.

Per fare un pranzo da re bastano ingrendienti genuini di qualità e preparazioni semplici. Non credete?

Raffaella Caucci

Professionista in comunicazione specializzata in ambito food.

Autore unico del blog Profumo di Cannella

Commenti

Lascia il tuo commento

* Required field